Il prode centauro in foto è Marco, detto il "Pero", ex compagno di scuola del Dutur, infatti è proprio in quegli anni che entrò a far parte dei  MUU. Perenne insonne, lui non dorme mai, riposa solo poche ore.
La sua presenza nei MUU e ciclica si alterna da periodi di attiva presenza e partecipazione, a periodi di totale latitanza.